Fisso ancora lo schermo…

I miei occhi sono incollati a questo schermo da ore ormai. Le parole mi passano davanti con una velocità indescrivibile. Scrivo e cancello, scrivo e cancello,scrivo e cancello e…non riesco a fermarmi. E più scrivo e cancello,più non mi piace quello che scrivo,e più mi viene la voglia irrefrenabile di sbattere la testa contro quel dannato schermo.Alterno momenti in preda allo scrivere, ad attacchi di creatività e voglia di scrivere, a momenti in cui mi fermo e fisso lo schermo,come sto facendo ora. In questi momenti di vuoto,mi sento immensamente vuota anche io. Mi sento la mente svuotata,perchè ho messo nero su bianco quello a cui penso constantemente e non trovo il coraggio di dire; e il cuore svuotato perchè…no questo proprio non me lo spiego. Mi sento priva di emozioni,empatia,come se mi distaccassi completamete da me e mi osservassi da fuori apaticamete,senza parlare…perchè non ne ho nè voglia nè forza. Continuo a fissare lo schermo,ma gli occhi iniziano a bruciare. Li chiudo,staccandoli da quello strumento di torura che mi sta tenendo inchiodata a questa sedia,in questa stanza,con questa condizione paradossale in cui mi sento colma di un vuoto incolmabile.Per una frazione di secondo tutto diventa buio,un buio che quasi spaventa,un buio così vuoto,quasi come sono io dentro. All’interno e all’esterno sono circondata da un vuoto incolmabile,che ora mi fa paura. Riapro gli occhi. Lo schermo del computer è ancora lì,immobile,a fissarmi con quella lineetta verticale che lampeggia,apparendo e scomparendo in continuazione. Non ho scritto ancora nemmeno una parola,e questo aumenta la mia frustazione. La mia pagina è esattamente come me in questo istante…vuota. Sono stanca. Stanca di darmi contro,stanca di avere aspettative così alte e rigide nei miei confronti,stanca di essere constantemente e inconsapevolmente il mio nemico numero uno,la nemesi di me stessa. Forse dovrei smetterla e imparare a volermi un po’ più bene,a concedermi il lusso del tempo,smetterla di sentirmi in colpa senza che io abbia colpe. Forse il modo migliore per iniziare sarebbe spegnere questo dannato computer,e riaccenderlo solo dopo aver capito cosa voglio davvero,cosa mi renderebbe realmente felice…e se non fosse quello che mi aspettavo,lo accetterei ugualmente,mi accetterei ugualmente. Improvvisamente mi accorgo che quel vuoto esistenziale che mi stava soffocando ,si è tramutato in una sensazione di calore e affetto che non avevo mai provato prima. Finalmente ho capito il perchè di quel vuoto al cuore,di quel vuoto che mi circondava… finalmente mi sono chiesta scusa per tutto il male che mi ero fatta e finalmente mi sono perdonata…finalmente la persona più importante della mia vita mi vuole bene…FINALMENTE MI VOGLIO BENE. Spengo il computer. Quando lo riaccenderò,sarà diverso,sarò diversa… e chissà se finirò mai questa pagina che odio così tanto,ma allo stesso tempo,a cui devo così tanto…

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s